AFGHANISTAN - Bombardato ospedale MSF a Kunduz, oggi alle 17 aggiornamento MSF per stampa e pubblico del festival.

03 OTTOBRE 2015

BREAKING NEWS AFGHANISTAN

BOMBARDATO OSPEDALE MSF A KUNDUZ – 9 morti, decine di feriti

OGGI ALLE 17 AGGIORNAMENTO MSF PER STAMPA E PUBBLICO

MSF CORNER, Piazza Trento e Trieste, Ferrara

Meinie Nicolai, presidente MSF Belgio, Gabriele Eminente, direttore generale MSF,

Miguel Lupiz, operatore umanitario MSF rientrato di recente da Kunduz

Questa notte un pesante bombardamento ha colpito l’ospedale di MSF a Kunduz. Nove operatori MSF

sono rimasti uccisi, oltre 30 operatori e pazienti sono feriti e di molti non si hanno notizie. Tutte le parti

del conflitto, comprese Kabul e Washington, avevano le coordinate GPS dell’ospedale e il

bombardamento e’ continuato per 30 minuti da quando gli ufficiali militari ne sono stati informati. MSF

chiede chiarezza per capire esattamente cosa sia successo e come sia potuto accadere un evento di

LIVE su twitter https://twitter.com/MSF_ITALIA @MSF_Italia

Aggiornamenti qui: http://www.medicisenzafrontiere.it/notizie/comunicato-stampa/kunduz-tutte-le-

parti-conflitto-avevano-coordinate-del-nostro-ospedale -

L’Ufficio Stampa di Medici Senza Frontiere

Francesca Mapelli, 349 8132110,francesca.mapelli@rome.msf.org

Chiara Palombella, 335 8489761, chiara.palombella@rome.msf.org

Sara Maresca, 346 6196480, sara.maresca@rome.msf.org


Download PDF
Download PDF
Profilo Aziendale Internazionale 2015

Internazionale a Ferrara è il festival di Internazionale. Un weekend di incontri con giornalisti, scrittori e artisti provenienti da tutto il mondo.

Nel 2014, con 230 ospiti arrivati da trenta paesi, workshop, conferenze in live-streaming, mostre, concerti, proiezione di documentari, laboratori per bambini, Internazionale a Ferrara ha registrato 71.000 presenze, con un aumento di pubblico del 12% rispetto all’edizione precedente

L’ingresso agli eventi è gratuito, tranne quello ai documentari.

Tra gli ospiti delle edizioni passate: Natalie Nougayrède, Jayati Ghosh, Arundhati Roy, Bill Emmott, Dana Priest, Evgeny Morozov, Olivier Roy e Roberto Saviano.

Tutti gli eventi si svolgono nel centro storico di Ferrara dove è facile spostarsi a piedi o in bicicletta.

Nel corso degli anni si è provveduto a un progressivo abbattimento di tutte le barriere architettoniche nelle location del festival. Anche quest'anno, alcuni degli incontri saranno tradotti nella lingua dei segni italiana (LIS), al fine di integrare e migliorare i servizi offerti alle persone diversamente abili. In questo modo “Internazionale a Ferrara” si è configurato come il primo festival italiano completamente accessibile.

Dal 2009 inoltre il festival organizza il premio giornalistico Anna Politkovskaja, per ricordare la giornalista russa uccisa nel 2006.

Il festival, nato nel 2007, è organizzato da Internazionale in collaborazione con il comune e la provincia di Ferrara e la regione Emilia-Romagna.

Per informazioni scrivi a festival@internazionale.it