Al via oggi a Internazionale a Ferrara con l'anteprima cinematografica

Mondocinema e gli appuntamenti da non perdere venerdì

01 OTTOBRE 2015, FERRARA, ITALIA
Riassunto
Internazionale a Ferrara inizia oggi con un'anteprima cinematografica: Mondocinema, la rassegna di cinema d'autore. Uno sguardo agli eventi da non perdere domani venerdì 2 ottobre.

Oggi, giovedì 1 ottobre, inizia il festival di Internazionale a Ferrara. Si parte con Mondocinema, la rassegna di cinema d'autore curata da Francesco Boille. Alle 17.30, presso il cinema Boldini, la prima proiezione: A qualcuno piacerà. Storia e storie di Elio Pandolfi, di Caterina Taricano e Claudio De Pasqualis. A seguire l’incontro con Francesco Boille, Internazionale, Gian Luca Farinelli, Cineteca di Bologna e Roberto Nepoti, La Repubblica alla presenza di Elio Pandolfi e di Caterina Tarican. Alle 20.30, sempre al cinema Boldini, la seconda proiezione: Kreuzweg. Le stazioni della fede, di Dietrich Brüggemann. A seguire l’incontro con Francesco Boille, Internazionale, Steve Della Casa, Hollywood Party e Roberto Nepoti, La Repubblica.

Questi gli appuntamenti da non perdere domani venerdì 2 ottobre

10.30 Cinema Apollo. Inaugurazione del festival e consegna del premio giornalistico dedicato ad Anna Politkovskaja, giunto quest’anno alla settima edizione. Il premio sarà consegnato al blogger e attivista bangladese Asif Mohiuddin.

12.00 Teatro Nuovo. Coltivare talenti Dall’alimentazione all’ambiente: nuovi modelli educativi per i cittadini di domani. Alice Waters , vice presidente di Slow food international dialoga con
Danilo Casertano, L’asilo nel bosco. Introduce Valerio Borgianelli Spina, L’orto in Campania.

14.00 Teatro Comunale. Disgelo tropicale Come cambia l’Avana dopo la ripresa dei rapporti con Washington. Alcibiades Hidalgo, ex consigliere di Raúl Castro, Mauricio Vicent Mulet, El País e lo storico cubano Rafael Rojas parlano di come sono cambiate le relazioni diplomatiche tra Cuba e gli Stati Uniti dopo la riapertura dell’ambasciata Usa all’ Avana. Introduce e modera Omero Ciai, La Repubblica.

14.30 Cinema Apollo. Invaso e abbandonato Dopo quattordici anni le truppe occidentali se ne vanno dall’Afghanistan. Che paese lasciano? Mujib Mashal, giornalista afghano, Nargis Nehan, fondatrice di Equality for peace and democracy e Joël van Houdt, fotogiornalista olandese fanno il punto sulla situazione in Afghanistan. Introduce e modera l’incontro Junko Terao, Internazionale.

16.00 Teatro Nuovo. Dì qualcosa di sinistra! Il fronte progressista tra Matteo Renzi e la scomparsa delle spinte di sinistra. Cosa resta della sinistra italiana stretta tra le riforme del governo Renzi e la scomparsa della sinistra radicale? Ne parlano Michael Braun, Die Tageszeitung, Eric Jozsef, Libération e Giada Zampano, Wall Street Journal. Introduce e modera, Bianca Berlinguer, Tg3.

16.00 Sala Estense. L’arabo del futuro la storia di un bambino biondo nella Libia di Gheddafi e nella Siria di Assad. Riad Sattouf, autore francese di fumetti, presenta la sua graphic novel e dialoga con Giuliano Milani, Internazionale.

16.30 Teatro Comunale. Benvenuti in Cinafrica L’impero cinese punta a sud e cambia il volto del continente africano. Si parla dei rapporti tra Cina e Africa con Howard French, giornalista statunitense, Parselelo Kantai, The Africa Report, Achille Mbembe, filosofo camerunense e Serge Michel, Le Monde Afrique. Introduce e modera Edoardo Vigna, Il Corriere della Sera.

17.00 Cinema Apollo. Finanza for dummies La bolla cinese, gli ingranaggi della finanza globale, la crisi greca. L’attualità economica spiegata a tutti. Il fondazione cult. Banca Etica, Andrea Baranes e l’economista Emanuele Campiglio dialogano con la conduttrice e autrice televisiva, Serena Dandini, per far avvicinare anche i non addetti ai lavori ai temi complessi della finanza internazionale.

19.00 Teatro Nuovo. A bocca aperta Dalle Americhe all’Europa e all’Africa, la crisi alimentare è un affare di tutti. La crisi alimentare mondiale al centro del dibattito tra Martín Caparrós, scrittore argentino e David Rieff, scrittore e saggista statunitense. Introduce e modera il giornalista Giorgio Zanchini.

20,00 Piazza Municipale. Abolire il carcere Conversazione sul corpo e la libertà tra l’attore Alessandro Bergonzoni e il sociologo Luigi Manconi.

21.00 Teatro Nuovo. Da te solo a tutto il mondo Perché alcuni paesi sono ricchi e altri poveri? Quali sono le sfide globali del futuro? Le società contemporanee osservate dal biologo, geografo, ornitologo e premio Pulitzer, Jared Diamond, intervistato da Marino Sinibaldi, Rai-Radio3.

Immagini
Download PDF
Download PDF
Profilo Aziendale Internazionale 2015

Internazionale a Ferrara è il festival di Internazionale. Un weekend di incontri con giornalisti, scrittori e artisti provenienti da tutto il mondo.

Nel 2014, con 230 ospiti arrivati da trenta paesi, workshop, conferenze in live-streaming, mostre, concerti, proiezione di documentari, laboratori per bambini, Internazionale a Ferrara ha registrato 71.000 presenze, con un aumento di pubblico del 12% rispetto all’edizione precedente

L’ingresso agli eventi è gratuito, tranne quello ai documentari.

Tra gli ospiti delle edizioni passate: Natalie Nougayrède, Jayati Ghosh, Arundhati Roy, Bill Emmott, Dana Priest, Evgeny Morozov, Olivier Roy e Roberto Saviano.

Tutti gli eventi si svolgono nel centro storico di Ferrara dove è facile spostarsi a piedi o in bicicletta.

Nel corso degli anni si è provveduto a un progressivo abbattimento di tutte le barriere architettoniche nelle location del festival. Anche quest'anno, alcuni degli incontri saranno tradotti nella lingua dei segni italiana (LIS), al fine di integrare e migliorare i servizi offerti alle persone diversamente abili. In questo modo “Internazionale a Ferrara” si è configurato come il primo festival italiano completamente accessibile.

Dal 2009 inoltre il festival organizza il premio giornalistico Anna Politkovskaja, per ricordare la giornalista russa uccisa nel 2006.

Il festival, nato nel 2007, è organizzato da Internazionale in collaborazione con il comune e la provincia di Ferrara e la regione Emilia-Romagna.

Per informazioni scrivi a festival@internazionale.it